Assisi (Pg): “A Pesca di Sicurezza” con i consigli utili di Enel e delle Associazioni di Pesca Sportiva dell’Umbria

foto convegno assisi pesca di sicurezza

Assisi (PG), 22 febbraio 2014“Un bravo pescatore tiene d’occhio la corrente”. E’ questo lo slogan che ha caratterizzato la tappa ad Assisi del ciclo d’incontri dedicati alla sicurezza e alla prevenzione dagli infortuni elettrici associati all’attività della pesca sportiva.

“A pesca di sicurezza” è il tema del convegno, che si è svolto presso l’Hotel Domus Pacis in Santa Maria degli Angeli Assisi, promosso in Umbria e Toscana da Enel Distribuzione in collaborazione con FIPSAS Umbria, AEIT (Associazione elettrotecnica, elettronica, automazione, informatica e telecomunicazioni), ANSE Umbria (Associazione nazionale seniores Enel), Unae (Istituto di Qualificazione delle imprese di installazione di impianti elettrici), Arcipescafisa ed Enalpesca.

Dai rischi associati all’elettricità alle regole da seguire quando si pesca in prossimità delle linee elettriche fino al primo soccorso in caso di scariche elettriche: su questi temi sono intervenuti il Presidente Fipsas Umbria Vanni Giorgioni, la Responsabile DTR Toscana Umbria Debora Stefani, il Presidente Anse Umbria Enzo Severini, il Presidente Unae Umbria Franco Micanti, il presidente Arcipescafisa Umbria Claudio Vici e Carlo Cambi, Mauro Natali in rappresentanza della Provincia di Perugia e Michele Pompei dell’Università di Perugia.

“Sono 5 le regole d’oro rivolte ai pescatori – ha sottolineato Marco De Sanctis, Responsabile Sicurezza e Ambiente Enel Infrastrutture e Reti Toscana e Umbria –. Prima di montare la canna individuare le linee elettriche presenti nella zona; non usare mai la canna da pesca a meno di 30 metri da una linea elettrica; prudenza in caso di pioggia, nebbia e umidità; non tenere la canna montata durante gli spostamenti e non alzarla in prossimità delle linee”. Ai partecipanti è stato consegnato un attestato e un simpatico gadget da indossare (la maglietta a pesca di sicurezza ritratta nella foto).

Fonte: Comunicato stampa Enel Distribuzione