Report gara libera “La Sellanona” a coppie

image_2Domenica 7 luglio si è svolta la regina delle super gare di pesca a vista, “LA SELLANONA”, che prende nome dall’omonimo lago dell’Umbria.

image_3Quest’anno la formula di gara è stata mutata: da gara individuale a gara a coppie alternate su picchetti opposti. Cambiata la formula ma non il divertimento, infatti per gli amanti della pesca a vista c’erano gli elementi tipici per il massimo divertimento: acqua cristallina e tantissimi pesci (15 quintali di trotelle, 12 al kg, in una unica immissione) i quali facevano apparire il lago quasi nero. Pesci ben sparpagliati in tutto il lago facevano in modo che a far la differenza fosse solo l’abilita del pescatore.
image_5La gara si é svolta pescando a doppio turno: 50 concorrenti alla volta si davano battaglia a “suon di trote” e le “canne più abili” nella pesca veloce riuscivano a catturare oltre 20 trote in soli 4 minuti. La pesca in velocità è durata per moltissimi turni e per il 90% del pesce immesso per poi passare a una ricerca che faceva ben poco la differenza.
A fine gara spicca su tutti la coppia Vergnasco-Venturelli della Soffritti con 473 trote, seguti da Burini-Biagini 453 della Altapinus, terzo posto del podio alla coppia Renzi-Tiberi della Soffritti con 433 catture. Presenti anche i Pescatori del Topino che si piazzano al dodicesimo posto assoluto con la coppia Piermatti-Morosini con 401 pesci nel cestino. Un ringraziamento particolare a Stefano Branciari e a tutti coloro che hanno collaborato per la perfetta riuscita della gara organizzata in modo impeccabile.

Classifica – La Sellanona